Wind Tre forza nuova rete

Nel podcast di oggi parliamo del futuro, ora più roseo, che si prospetta davanti a Wind Tre. Oggi, sotto la guida di Hutchison, una compagnia telefonica unica, con una rete unica, sempre più solida ed efficiente e due brand comunque molto conosciuti.

Il nostro bilancio della fusione Wind Tre, a distanza di mesi. E lo stato delle cose per quanto riguarda la telco italiana numero uno per numero di clienti.

Non perderti le nostre notizie, le nostre guide e i nostri podcast. Scarica l’app gratuita di UpGo.news dal Google Play Store.

Buon ascolto!

PER APPROFONDIRE:

VERSIONE TESTUALE:

In questo podcast vi vogliamo parlare di Wind Tre il gigante delle comunicazioni italiane che sta facendo parlare di sé per varie ragioni. Da quando Wind si è unita a Tre diventando un unico grande operatore pur mantenendo i due brand ben distinti tra loro, non sono mancati i problemi, sopratutto dal punto di vista della rete. La rete Wind è senz’altro più stabile, più capillare. Oggi la rete è stata ottimizzata la fusione tra Wind Tre ovviamente tutti questi problemi non ci sono più.

Questo non vuol dire che non ve ne siano stati di altri tipi. Nei primi mesi, nella fase di passaggio senz’altro la più delicata problematicità per quanto riguarda la rete e la connessione internet hanno continuato a manifestarsi. Oggi va senz’altro meglio, la rete unica Wind Tre è sicuramente più stabile e forte. I lavori proseguono, la copertura nazionale è in aumento e continua a crescere su tutto il territorio con risultati ottimali.

Ovviamente alla rete Wind Tre si appoggiano anche altri operatori esterni, come Iliad. La tecnologia ran-sharing di cui abbiamo parlato recentemente, utilizza al meglio le risorse Wind Tre. Prossimamente ci sarà anche Fastweb, che farà questo passaggio con la rete Wind Tre, si spera più indolore possibile. Essendo Fastweb già un full MVNO non ci sarà la necessità di cambiare e modificare la sim attualmente in dotazione, si passerà dalla rete di Tim a quella Wind Tre. Non c’é ancora una data ufficiale, questo cambiamento è importante per tutti e tre gli operatori, Wind Tre è un gigante pur soffrendo ancora di qualche problema con la rete, ora può usufruire anche della fibra ottica e della rete mobile di Fastweb.

Wind Tre creando questa partnership con Fastweb guarda al futuro e di conseguenza al 5g. Come già accennato dal CEO di Wind Tre si partirà col 5g a fine anno o ad inizio 2020. Fastweb darà una grande spinta al consolidamento della rete fissa di Wind Tre perché parliamo di rete mobile ma Wind Tre come Fastweb ha anche un comparto fibra e rete fissa.

Entrambe le società andranno così a risparmiare anche a livello economico e vanno a rafforzarsi. Ci stiamo abituando a queste partnership in ottica futura e 5g. Anche Tim e Vodafone si sono unite per far fronte alle spese del 5g. Nel corso di quest’anno quasi tutto il territorio nazionale sarà raggiunto dal 4, 5 g e si inizieranno a lanciare i primi servizi 5g.

Sono passi e momenti importanti. Già la città dell’Aquila è stata scelta in Italia per la sperimentazione dei servizi di quinta generazione, permetterà il lancio di tutta una serie di servizi che andranno da smart home, le automobili connesse, la videosorveglianza, la telemedicina, tutti servizi che riguardano la vita quotidiana e che con il 4 g non si possono attuare.

Al momento il 4g non copre tutte le zone d’Italia, anche se a livello di velocità non sembrano esservi delle grandi differenze tra Nord e Sud, vi sono grandi zone rurali scoperte, e con seri problemi di rete e mancanza di segnale per poter permettere agli utenti di navigare agevolmente. Questo è senz’altro un problema da risolvere. Wind Tre si avvia verso un futuro roseo con una rete finalmente unica, quindi zero sbalzi da una rete all’altra e più velocità.

Con il contributo di Fastweb la rete fissa di Wind Tre in fibra subirà un ulteriore accelerata, già oggi molte città italiane sono coperte dalla super fibra di Wind Tre in collaborazione con Open Fiber, capace di raggiungere velocità fino a 1gigabit al secondo, ovviamente nelle zone già coperte. Velocità notevoli che oggi (a parte pochi utenti) si possono ancora sognare. Ci sono dei ritardi lunghi ma a piccoli passi stiamo arrivando alle super velocità e alle tecnologie che in futuro ci permetteranno di fare qualunque cosa sia dal mobile che da casa. Wind Tre rimane un grande protagonista della scena telefonica futura e Fastweb diventerà il quinto operatore mobile italiano dopo Iliad. Questi grandi protagonisti faranno a lungo parlare di loro nei prossimi mesi e nei prossimi anni. Noi ci auguriamo sempre che l’utente finale sia quello che ne beneficerà più di tutti, di queste tecnologie, dei costi giusti e di reti eccellenti. Purtroppo le lamentele e i malcontenti ancora persistono, ma si spera con tutte queste novità che si possano nel corso dei mesi mettere a tacere anche i giudizi negativi degli utenti. Bisogna applicare una strategia semplice e pulita come ha fatto Iliad in questi mesi. Intanto vi chiediamo come sempre il vostro feedback, le vostre opinioni, e se siete clienti Wind Tre come vi state trovando. Alla prossima puntata, ciao.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here