Ieri nel corso del Capital Market Day (l’evento durante il quale le grandi aziende illustrano i loro piani commerciali e di marketing anche a lungo termine), il gruppo Iliad ha presentato il proprio piano strategico commerciale a lungo termine, denominato “Odissea 2024“.

Iliad 12 mila siti
Iliad punta a 12 mila siti per far transitare buona parte del suo traffico sulla rete proprietaria.

Si tratta di un piano strategico commerciale spalmato per i prossimi cinque anni e mira ad un ulteriore rafforzamento del gruppo sia in Francia che in Italia, paesi in cui nell’ultimo anno si è verificata una stagnazione.

Ma mentre in Italia possiamo ancora parlare di una stagnazione fisiologica ma non necessariamente negativa (infatti Iliad Italia ha raggiunto quota 3,3 milioni di clienti e il potenziamento della rete procede comunque a gonfie vele) in Francia le cose non sono andate proprio al meglio nell’ultimo anno.

Per quanto riguarda il mercato francese con Free Mobile, ad oggi si sono raggiunti i 20 milioni di clienti, in Francia l’azienda opera già da diversi anni ed é attiva anche con i servizi per la telefonia fissa e nel mercato Business.

Xavier Niel nel corso della presentazione ha ammesso l’andamento non proprio esaltante dell’ultimo anno commerciale ma vi sono tutte le intenzioni e le premesse per un rafforzamento strategico e commerciale.

Intanto anche in Francia si punta ad un ulteriore potenziamento con il 4G senza dimenticare il futuro 5G, inoltre si punta anche ad un ulteriore posizionamento per le imprese.

In Francia si sta infatti lavorando ad un ulteriore estensione della rete in fibra ottica di tipo FTTH (fiber to the home). Si calcola quindi di raggiungere quota 30 milioni di postazioni FTTH entro il 2024 coprendo praticamente tutto il territorio nazionale. Raggiungere e superare i 4 milioni di clienti attivi.

Anche dal punto di vista del servizio mobile si punta all’ulteriore rafforzamento del 4G con 4.5G e ovviamente lanciarsi al meglio con l’altissima velocità del 5G continuando alla realizzazione della rete per rispettare il ritmo attuale dei 2000 siti ogni anno.

Per quest’anno infatti si prevede una massiccia apertura di siti 4G su banda 700 MHz, raggiungendo quota 10.000 siti 4G su questa banda entro la fine del 2019.

Come si accennava in apertura, il gruppo mira anche molto al settore Business con l’intenzione di diventare in questo periodo prefissato uno degli operatori di riferimento per un mercato che in certi casi sembra essere sempre un po’ sottovalutato.

Leggi la nostra recensione su Iliad…

Anche in Italia la squadra Iliad punta nei prossimi mesi a questo tipo di obiettivo, certamente non semplice.

Nei mesi scorsi il team Iliad ha stipulato una partnership molto interessante con Jaguar Network, un’azienda solida e importante fornitrice di servizi di alta qualità per professionisti e imprese.

Si tratta di uno dei leader francesi nello sviluppo di tecnologie innovative nei mercati Cloud, Telecomunicazioni e Smart Cities.

ILIAD ITALIA TRA NUOVA RETE E SERVIZIO FISSO

Xavier Niel ovviamente ha parlato anche dell’Italia e ci dispiace un pò scoprire che non sono stati fatti al momento annunci eclatanti di nuovi servizi piuttosto che nuove offerte o anticipazioni in tal senso, ma dobbiamo capire che la sede non é adatta a questo tipo di comunicazioni.

In realtà ponevamo poco affidamento su questo aspetto: ossia conoscere qualche grande nuova offerta o novità dal punto di vista strettamente commerciale

Gli annunci fatti ruotano su grandi linee e spalmati su un periodo di cinque anni. Per tariffe, servizi e novità attendiamo annunci fatti in Italia che speriamo avvengano presto.

Nel piano “Odissea 2024” per quanto riguarda Iliad Italia si è parlato del potenziamento della rete mobile, anche nel nostro caso sia per quanto riguarda il 4G, sia per quanto riguarda il 5G.

Da noi il gruppo punta ad avere una rete composta da circa 10.000/12.000 siti nel breve periodo, una rete che consenta di avere il massimo del rendimento sotto ogni punto di vista.

L’obiettivo del team Italia resta ancora quello di raggiungere nel più breve tempo possibile il 10% del mercato e se in poco più di un anno si é raggiunto oltre il 2% del mercato, possiamo affermare chelo scopo può essere raggiunto e superato serenamente.

Inoltre é stato confermato da Niel che anche in Italia, tra qualche anno quindi non nell’immediato, avverrà il grande debutto nella telefonia fissa. Ma per ora l’obiettivo principale resta il mobile.

ILIAD, INTANTO IN ITALIA…

Intanto in Italia, Iliad non sta di certo fermo, proseguono i lavori di implementazione della rete proprietaria e comincia a concretizzarsi la partnership con Cellnex attraverso la cessione alla società della propria rete.

Questa particolare collaborazione riguarda anche la Francia e la Svizzera per il gruppo Iliad e permetterà da un lato un consolidamento economico e dall’altro la stessa Cellnex diventerà un fornitore ufficiale di infrastrutture.

Ragazzi la rivoluzione é iniziata ma é appena cominciata…l’”odissea” prosegue!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here