La nuova carta di credito Apple si chiamerà Apple Credit Card ed arriverà sul mercato americano a partire dalla prossima estate. Milioni di utenti, da buon affezionati della mela, potranno comodamente utilizzarla per effettuare la stragrande maggioranza degli acquisti online, facendo affidamento su sistemi di trasferimento denaro contante protetti, affidabili ed efficaci.

Apple Credit Card, cos’è e come funziona

La carta di credito dedicata a tutti i possessori di un dispositivo Apple di ultima generazione è stata prettamente ideata dagli ingegneri della casa madre di Cupertino allo scopo di ottimizzare al meglio le procedure di acquisto prodotti tramite canali virtuali ed e-commerce online.

Un meccanismo di funzionamento rapido, basato principalmente sulla possibilità da parte dell’utente di trasformare il proprio iPhone in una carta di credito virtuale a tutti gli effetti, consentirà di portare a termine una moltitudine di operazioni digitali nel pieno del controllo e della sicurezza.

Da Apple Pay a Credit Card

Quella che oggi viene classificata come una novità, si può tranquillamente identificare come una grande evoluzione che gli esperti della Apple hanno voluto adottare al sistema già ampiamente collaudato di Apple Pay.

Per il momento, secondo quanto affermato dai vertici della casa produttrice, l’Apple Credit Card farà il suo esordio sul mercato americano, per poi estendersi su altre aree territoriali, fino ad interessare i Paesi all’interno dei quali l’azienda co-fondata da Steve Jobs intrattiene ottimi accordi commerciali, riscuotendo un successo notevole in termini di mercato.

Gli esperti del settore ingegneria che lavorano quotidianamente per ampliare gli orizzonti della casa produttrice americana hanno ben pensato di sperimentare un autentico sistema virtuale che renda possibile compiere determinate operazioni di pagamento in maniera del tutto comoda e consapevole.

Tramite l’accesso al consueto Wallet, l’utente Apple può attivare tutte le funzioni delle quali necessita, rispetto a quelle già esistenti di Apple Pay.

Per poter effettuare i pagamenti, il possessore di qualsiasi dispositivo Apple di ultima generazione dovrà soltanto appoggiare lo smartphone al POS abilitato e qualsiasi operazione di acquisto, addebito su carta, etc verrà eseguito correttamente ed in tempo reale.

La partnership con Mastercard e Goldman Sachs

Ancora una volta, i responsabili del colosso di Cupertino hanno deciso di puntare sull’affidabilità e soprattutto sulla trasparenza delle operazioni commerciali messe a disposizione di ogni cliente.

In occasione del debutto ufficiale, i vertici della società hanno lasciato trapelare notizie relative ad un accordo con due manifatture di una certa rilevanza internazionale, quali Mastercard e Goldman Sachs.

Per quanto concerne la valenza dei circuiti, sarà dato credito alla prima organizzazione. Goldman Sachs sarà invece responsabile dell’emissione delle carte di credito virtuali.

Nel caso in cui il consumatore non abbia la possibilità di fare acquisti tramite il meccanismo Apple Pay, questo potrà comunque avvalersi di una carta di credito fisica che gli sarà affidata per ogni eventuale acquisto futuro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here