Benedetto Levi è uno che twitta poco ma quando lo fa non le manda certo a dire. Oggi ha tuonato, l’ad di Iliad Italia, Levi, sul social network Twitter. Una bella stoccata contro i concorrenti che nelle prossime settimane, a quanto pare, serviranno l’ennesimo assist a favore di Iliad. E sulle nostre teste cadrà, ancora una volta, una pioggia di rimodulazioni.

Iliad flash news

Vi ricordiamo ancora una volta che per restare sempre aggiornati con le nostre news, il modo migliore è scaricare l’app gratuita di UpGo.news disponibile sul Google Play Store a questo link. In alternativa potete utilizzare anche il comodissimo Canale Telegram UpGo.news che vi permette di non perdere assolutamente nulla sul mondo della telefonia e della pay tv.

Ma cosa ha scritto oggi Benedetto Levi?

Torniamo quindi al tweet al vetriolo della guida aziendale della più giovane compagnia mobile italiana.

“Puntuale come la primavera torna il tempo delle rimodulazioni per gli storici operatori telco: non ci si preoccupa degli utenti e questi ora dovranno pagare di più. É difficile fare la differenza, se non si è diversi.“

Da tutte le principali compagnie telefoniche (tutte tranne Iliad, doveroso dirlo) stanno arrivano proprio in questi giorni numerosi sms informativi per comunicare cambi unilaterali del contratto. E ovviamente, stiamo parlando di aumenti delle tariffe.

Il punto sul quale Iliad ha puntato tutto. La trasparenza e l’onestà di tenere fede a quanto pattuito con il cliente nel momento della stipula. Un valore che forse oggi, gli utenti italiani stanno apprezzando anche più della convenienza stessa delle tariffe.

Anche a fronte di tariffe super economiche, ci si può ancora fidare di Tim e Vodafone che di punto in bianco sono disposte a cambiare le carte in tavola?

Vogliamo sapere la vostra opinione. Commentate questa notizia utilizzando lo spazio qui in basso. Vi fideresti ancora? E cosa ne pensate dello scoppiettante tweet di Levi?

5 COMMENTS

  1. Per me il 2018 è stato un continuo cambio di gestori quanto fornito da quello rosso in quattro mesi non ha mai funzionato tre giorni di fila, Ma alla prima rimodulazione ho chiuso e si è ripresa le apparecchiature senza chiedere più nulla un aspetto positivo.
    Con la terna di nomi il sistema funziona le interruzioni non sono state tante ma la fornitura imposta di apparecchiature modificate vendute in 48 rate fanno si che la fine del rapporto sarà definitivo.
    Vi è da chiedersi se la rete ha ancora un significato un tempo si trovava tutto oggi si trova solo pubblicità (fatta malissimo, invadente, che impedisce la lettura).

  2. Una cosa deve essere chiara a tutti. Vodafone, Tim, wind3, per. Poter far fronte alle spese e guadagnarci, visto che hanno una gran flotta di persone da mantenere (o licenziano o da qualche parte devono saltare fiori) io spero soltanto che Iliad sia sempre snella(poche persone giuste al posto giusto), per me tre compagnie sopra citate sono destinate o a cambiare o a chiudere nel tempo, hanno premuto troppo e credono ancora di spremere gli utenti. Bye bye.

  3. Io sono con iliad dai suoi inizi con alti e bassi e non mi importa xke x quello che io utilizzo il mio Cell. Iliad risponde a pieno le mie esigenze certo tanti tuoneranno cose s segnale sulla linea ecc.. Ecc…ma dimenticano che come un figlio bisogna dere il tempo di crescere e maturare io gli ho dato fiducia e continuo cosi forza la rotta e segnata sempre avanti contro i soliti che rimodulato di continuo a discapito di noi utenti finali… Io dico svegliatevi gente iliad a avviato una rivoluzione unitevi.

  4. Iliad tutta la vita, dal biberon (a anche delle sveglie notturne) all’adolescenza e alla maturita. Mai piu WINDTRE pessimo segnale e network, VODAVONE e surrogati, Tim e carrozzoni. Sono solo che ladruncoli di bassa tacca con manovre da politico consumato…..ma se volete abboccare o non avete pazienza di aspettare….scelta vostra!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here